Cerca English (United States)  Italiano (Italia) Deutsch (Deutschland)  Español (España) Čeština (Česká Republika)
sabato 27 maggio 2017 ..:: Home ::.. Registrazione  Login
 Links Riduci

 Stampa   
 Help Riduci

 

Contattaci GRATIS con skype

 

 

Il mio stato

 Se non hai Skype scaricalo GRATIS

 


 Stampa   
 Libreria Riduci

 

FRANCESCA SANNA SULIS €.20

ordinalo via email: info@paginas.it

spedizione gratuita in tutta Italia

 


 Stampa   
 Welcome To Paginas. Riduci

 

Scriviamo la Storia della Sardegna....

l'ultima produzione dei nostri associati. Il libro sul Matrimonio Selargino. Diretto magistralmente dal Professor Lucio Spiga, docente ed esperto di storia sarda, che ha raccolto e riassunto i primi cinquant'anni di questo rito popolare conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo.

E' possibile acquistare i volumi esclusivamente tramite L'Associazione Paginas, che ne detiene tutti i diritti.

Scrivici per per informazioni o richiederne una copia. Il volume verrà inviato direttamente al Tuo indirizzo al ricevimento del pagamento, senza spese aggiuntive.

OGGI a 30 €. inclusa la spedizione in tutta Italia

ULTIME COPIE DISPONIBILI n.64

info@paginas.it


Syndicate   Stampa   
 Account Login Riduci


Registrazione
Hai dimenticato la Password ?


 Stampa   
 Sponsors Riduci

 

 


 Stampa   
 Forum Riduci
  Forum
 Forum
ThreadsMessaggi
Ultimo messaggio
 Discussioni
Forum Pubblico
Generale
00
Nessuno

 Stampa   
 Rassegna Stampa Riduci
Paolo Pulina su Francesca Sanna Sulis - giovedì 12 luglio 2012
Da L'Unione Sarda del 06/09/2011 - martedì 22 maggio 2012

Da L'Unione Sarda del 06/09/2011

Trecento pagine per raccontare un rito. E col rito un intero paese, Selargius. È dedicata all'antico sposalizio selargino ed edita da Workdesign l'ultima fatica di Lucio Spiga, autore di vari libri, l'ultimo dei quali dedicato a Francesca Sanna Sulis, straordinaria figura di pioniera dell'imprenditoria femminile settecentesca. Ed è l'amore per il passato, per le molte pieghe che spesso restano in ombra, ad aver guidato anche in questa occasione lo studio del giornalista-scrittore di Quartucciu, a Selargius legato da affetti profondi. Una ricerca fatta di giorni passati in archivio, di raccolta di testimonianze, di selezione di centinaia di immagini. Un lavoro da cronista attento e curioso, dedicato a un tradizione a lungo dimenticata e ripristinata cinquant'anni fa. 
“Sa Coia Antiga di Caraxus” diventa allora l'occasione per raccontare una comunità. Dalla prima edizione “sperimentale” del 28 ottobre 1962, alla seconda, un anno e un giorno più tardi, quando davanti a don Giandomenico Fais si uniscono in matrimonio Gianna Melis e Sergio Figus, (testimone di lui “Sandokan Silvestri”). 
È il 1989, l'anno della caduta del Muro di Berlino, a segnare grazie al sindaco Tonino Melis la grande novità de sa coia, che viene estesa alle coppie straniere. Del resto, come spesso accade, è uno sguardo venuto da fuori a richiamare l'attenzione dei selargini sull'antico rito. Quello del piemontese Antonio Bresciani, docente all'Università di Sassari nella metà dell'800, che in un volume dedicato ai «costumi dell'isola di Sardegna» fornisce la descrizione di uno sposalizio tutto speciale dei primi del secolo. 
L'altro sguardo, più vicino, più partecipe, è quello di Marcello Serra che, come ricorda Spiga, nel suo “Mal di Sardegna” «raccontò tra le tante storie della sua isola incantata le fasi salienti del matrimonio selargino, così come le aveva apprese dai suoi studi sulle tradizioni popolari dai resoconti dei forestieri dell'Ottocento».
Domenica 11 settembre il rito si rinnova con altri sposi, altre storie, altre attese. Spiga assicura che porta fortuna: finora nessuna delle coppie si è mai divisa. M.P.M.

 
Un libro di Spiga su "Sa Coja" - martedì 22 maggio 2012

Le radici della comunità nelle catene di "Sa Coja". È un viaggio nella più profonda identità selargina quello che emerge dall'ultimo libro del giornalista Lucio Spiga proprio sull'Antico sposalizio selargino. Ieri il volume è stato presentato in Municipio in un'aula consiliare gremita. Al dibattito, coordinato dal direttore editoriale dell'Unione Sarda Gianni Filippini, sono intervenuti il sindaco Gianfranco Cappai, l'arcivescovo emerito di Oristano monsignor Piergiuliano Tiddia, l'assessore regionale all'Agricoltura Mariano Contu, il presidente Pro loco Gianni Frau e la presidente della "Faustino Onnis" Rita Corda. È intervenuta anche Teresina Mura, nipote degli sposi Maria Rita e Alfonso Mura il cui matrimonio alla fine dell'Ottocento ispirò proprio la festeggiamenti giunti ormai alla cinquantesima edizione. (g. mdn.)

 
Da L'UNIONE SARDA - martedì 22 maggio 2012

Sabato 4 Giugno 2011 alle ore 10:30

il giornalista e scrittore Lucio Spiga presenterà, nell’Aula Consiliare del Comune di Selargius, la sua ultima fatica, il libro “l’Antico Sposalizio Selargino”, dedicato alla storia, alle tradizioni ed ai personaggi che hanno reso Sa Coja Antiga un rito amatissimo dall’intera popolazione sarda e profondamente radicato nel territorio.

Alla conferenza di presentazione del libro interverranno: il Sindaco di Selargius, Gian Franco Cappai; l’Arcivescovo Emerito di Oristano, S.E. Monsignor Piergiuliano Tiddia; l’Assessore Regionale all’Agricoltura e Riforma Agropastorale, On. Mariano Contu; il Presidente della Provincia di Cagliari, Graziano Milia; il Presidente della Fondazione Banco di Sardegna, Antonello Arru; l’Assessore alla Cultura del Comune di Selargius, Andrea Delpin; il Presidente della Pro Loco di Selargius, Gianni Frau; il Presidente della Fondazione Faustino Onnis, Rita Corda; lo storico Gianni Orrù; il Parroco della Parrocchiale Maria Vergine Assunta, Don Ireneo Schirru; il regista Ottavio Nieddu; vari Istituti e scuole cittadine.

Coordinerà i lavori il giornalista Gianni Filippini, Direttore Editoriale dell’Unione Sarda.
 

 

 Stampa   
Copyright (c)   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2017 by DotNetNuke Corporation